Salute e sicurezza per i bambini in vacanza

Salute e sicurezza per i bambini in vacanza

Come ogni genitore, la salute e la sicurezza dei nostri figli in vacanza è una priorità. Acqua, cibo, sole, zanzare: i vostri bambini sono vulnerabili in vacanza, soprattutto nei paesi tropicali. La lista dei pericoli può sembrare infinita. State tranquilli, con una buona preparazione, organizzazione e informazioni su dove andare in vacanza, vi divertirete molto con la vostra famiglia.Vi daremo alcune regole da rispettare per una vacanza zen.

Vaccinazioni

Prima di partire per una destinazione lontana o tropicale, informatevi sullo stato di salute del paese per adeguare la copertura vaccinale del vostro bambino. L’aggiornamento della cartella clinica è fondamentale. Consultate il nostro medico, che vi darà preziosi consigli sulle precauzioni da prendere.
Ricordatevi di proteggere i vostri bambini dalle punture di insetti: zanzariere e repellenti sono essenziali in alcuni paesi, soprattutto se c’è il rischio di malaria.
Vale a dire, prendere il sole su una spiaggia frequentata dai cani è il rischio di catturare uno dei loro parassiti, chiamato “larva migrans”. Un piccolo “verme” che ti entra sotto la pelle: è impressionante, ma non è molto grave. In ogni caso, per l’ozio, preferite una spiaggia pulita, non troppo frequentata dai cani e sdraiatevi su un tappetino.
Un consiglio, camminare con le scarpe sulle spiagge tropicali.

I pericoli legati alla qualità dell’acqua in vacanza

Nei paesi in via di sviluppo, la qualità dell’acqua del rubinetto è generalmente incerta. È difficile per il turista saperlo. Può essere contaminato da germi fecali, virus, microbi o parassiti. Il turista è quindi a rischio di epatite A o E virale, diarrea, febbre tifoide o amebiasi.

L’acqua superficiale, come quella di fiume o di pozzo non trattata, è di solito molto più inquinata dell’acqua del rubinetto.
Se si vuole bere quest’acqua durante le escursioni, è importante sapere che le particelle che le danno un aspetto torbido legano molti microrganismi. Prima di disinfettare l’acqua, si dovrebbe sempre purificare queste particelle, ad esempio, con filtri per il caffè. Tuttavia, si raccomanda di purificare l’acqua con filtri speciali.

3 tecniche per la purificazione dell’acqua:

– Igiene per ebollizione, il modo più sicuro.
– Disinfettante chimico, derivati del cloro, a basso costo e rimangono utili per la disinfezione dell’acqua di rubinetto, bisogna aspettare tra le 15 e le 2 ore per il consumo.
– Con il filtraggio: ci sono filtri a forma di zucca, molto pratici per gli escursionisti, il vantaggio è che l’acqua può essere consumata immediatamente.

In acqua, nuoto per bambini

Rimanete sempre con i vostri bambini quando giocano sul bordo dell’acqua o quando sono in acqua, in modo da non perderli di vista per un minuto.
In mare, i rischi qui si chiamano ricci di mare, meduse, pesci pietra, coralli e ci si attrezza con sandali di plastica per andare in mare.
Si consiglia di nuotare contemporaneamente con i bambini, è il modo migliore e più efficace per vegliare su di loro.
Equipaggiate i vostri bambini con bracciali, anche se sono vicini all’acqua.

Il sole

Essenziale per la crescita dei bambini, tuttavia, può causare disidratazione e scottature con effetti terribili. È quindi importante non esitare a proteggersi, soprattutto in spiaggia, con abiti che coprano tutto il corpo.

Ecco alcune istruzioni di base:

– Non esporre un bambino alle ore in cui il sole è al massimo, cioè tra le undici e le sedici.
– Dare acqua regolarmente.
– Applicare una crema solare con un fattore di protezione solare massimo, il sole attacca la pelle sottile del bambino.
– Indossare un costume da bagno in cotone, un cappello a tesa larga e occhiali da sole con filtro UV.
– Metterlo regolarmente all’ombra per evitare una lunga esposizione al sole.

Nutrizione

L’alimentazione durante le vacanze è una parte importante della salute e del benessere del vostro bambino. Durante l’estate, si consiglia di idratare la pelle del vostro bambino dandogli bevande regolari.

L’acqua è sempre la bevanda migliore, ma si consigliano anche succhi di frutta a basso contenuto di zucchero. Per quanto riguarda il cibo, evitate cibi fritti e grassi (ciambelle, pizza, patatine fritte, cioccolato), che rendono il vostro bambino più pesante e con il sole possono insorgere arrossamenti e prurito. Prediligere verdure e frutta (soprattutto pomodori e carote), pasta e riso con pochi condimenti, pesce alla griglia, gelato (alla frutta) e yogurt.

In un paese tropicale, lavarsi spesso le mani con il sapone, sbucciare e lavare i frutti, soprattutto dopo un periodo di pioggia.