5 consigli per scegliere la stufa a legna giusta

5 consigli per scegliere la stufa a legna giusta

La stufa a legna è diventata la scelta più importante nell’installazione di un impianto di riscaldamento. Il legno è un’importante fonte di energia rinnovabile il cui utilizzo non rappresenta un grande pericolo per l’ambiente. Con l’utilizzo di questo tipo di riscaldamento, le emissioni di CO2 sono praticamente nulle. Tuttavia, può essere costoso da acquistare. Tutto sommato, è necessario sapere come scegliere la stufa a legna giusta. Leggete l’articolo fino alla fine e date un’occhiata ai 5 preziosi consigli per una buona scelta.

Conoscere l’efficienza della stufa a legna

Oggi è possibile trovare una stufa a legna a buon mercato. Infatti, sempre più aiuti vengono concessi a coloro che si rivolgono a una fonte di energia ecologica. Ma prima di fare la vostra scelta, dovete sapere se la potenza della stufa è sufficiente. L’efficienza è il rapporto tra l’energia che la stufa produce e il suo consumo energetico. Quando la perdita tra l’energia utilizzata e il calore prodotto dalla stufa a legna è minima, allora la stufa ha un buon rendimento. Se l’efficienza della vostra stufa supera l’80%, fatela funzionare a piena potenza e non bloccate l’alimentazione dell’aria.

La potenza dell’unità

Nella scelta della potenza giusta per la vostra stufa a legna, dovete tener conto del fatto che l’apparecchio è ben dimensionato per il volume da riscaldare. Inoltre, prendere in considerazione la posizione geografica, la temperatura desiderata e l’isolamento. Non è possibile utilizzare una stufa con una potenza di 11 kW per riscaldare una piccola area. D’altra parte, se avete un grande soggiorno, una buona circolazione dell’aria e non abbastanza isolamento, optate per una grande stufa.

Il materiale da scegliere

Le stufe a legna sono di solito in ghisa o acciaio. La stufa in acciaio conferisce un aspetto estetico molto più raffinato, reagisce bene grazie alla sua bassa inerzia ed è resistente al calore. L’unico inconveniente è che non irradia calore fino al secondo tipo (ghisa). Il riscaldatore in ghisa è più massiccio e più resistente. Ha un’estetica diversa e una migliore resistenza al calore.

L’utilità desiderata

Se volete trasformare la vostra stufa a legna nel vostro sistema di riscaldamento principale, potete optare, tra le altre cose, per una stufa a pellet. Questo sarà tanto più interessante se ha una grande autonomia con un’alimentazione automatica. Inoltre, la stufa deve avere un sistema semplice per regolare la temperatura. È inoltre possibile scegliere la stufa a inerzia. Questa stufa ha la capacità di diffondere bene il calore in casa se la si installa al centro della casa. Se la stufa deve essere utilizzata per il riscaldamento supplementare, allora le stufe a legna sono una buona alternativa.

Le dimensioni del camino

È la dimensione del caminetto che determina la dimensione dei tronchi che verranno utilizzati. Allo stesso tempo, la dimensione determina il prezzo del legno. Inoltre, le dimensioni del focolare determinano l’autonomia del riscaldatore. Cercate un fuoco sostenuto nel vostro caminetto. Ciò garantisce una buona combustione, prestazioni e inquinamento. Quando il fuoco è al minimo in un grande camino, provoca fuliggine, inquinamento e intasamento degli impianti.